Kitchen

.

.

Interno.
Tardo pomeriggio.
In cucina.
Una donna: ascolta la radio, sfoglia il giornale, prepara il te’.
Mentre tutt’ intorno la stanza vibra.
Piano piano i suoni prendono il loro spazio,
crescono.
Lei oscilla,
I suoni rimbalzano.
Mentre un coro di voci insinua….

.

IMG_20140907_180224

KitcheN è un dramma sonoro/performativo che racconta l’alienazione di una figura femminile confinata in una quotidianità distorta. i protagonisti sono i suoni/rumori prodotti dalle azioni di una performer all’interno di una cucina (concreta o ideale a seconda del contesto) che vengono catturati, filtrati e amplificati in tempo reale da una musicista elettronica. il susseguirsi delle azioni richiede forte concentrazione e ascolto profondo capaci di rendere tangibile ciò che sfugge alla vista, in continua oscillazione tra mondo fisico e mondo onirico. l’intento ultimo della performance è quello di indagare il concetto di “crisi” per oltrepassarne il significato più consueto e recuperare ciò che ancora sopravvive della sua accezione originaria: l’idea di un’incrinatura nel normale corso delle cose vista come scelta – consapevole o inconscia – in grado di condurre a un’evoluzione nello spazio e nel tempo di una condizione, sia essa fisica o psichica.

 

idea e live electronics . giulia vismara
performer . laura ulisse

organizzazione e promozione . francesca divano
+39 349 3427235

.

 

kirchen2

.

Interior.
Late afternoon.
In a kitchen.
A woman listens to the radio, browses a newspaper and makes some tea.
While all around her the room vibrates.
Slowly sounds take their space
They grow
She trembles
The sounds rebound
While a voice choir slides in…

.

.

KitcheN is an in flux performance about a female figure in a perpetual “pending state”, where everything oscillates between here and somewhere else through the visionary power of sound.
gestures and noises are obsessively moved, shaken, scraped – while being recorded, filtered, amplified – in order to mark the succession of time and crumble it at the same time.
little by little, a distorted reality reveals itself and brings us to an ideal state of “crisis”, seen as an evolutionary change in time and space.

KitcheN is the result of a theoretical reflection on the relationship between sound and space that composer and scholar giulia vismara developed over the years, and it has been embodied by performer laura ulisse after a long period of research.
by its very nature, KitcheN is still (and always be) an ongoing project that can be presented and represented as a stage performance, or an installation, or a home concert… according to the peculiarities of the venue in which it is taking place.

 

.

.

.

.

.

.

.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: